17 C
Salerno
sabato, 15 Giugno 2024
HomeCulturaMassimo Ranieri al Verdi di Salerno con il suo show live, orgoglio...

Massimo Ranieri al Verdi di Salerno con il suo show live, orgoglio tutto campano

di Clotilde Baccari-

Massimo Ranieri, entusiasmante nella sua esibizione travolge di bellezza il pubblico del palcoscenico del Giuseppe Verdi di Salerno con il suo show live “Tutti i sogni ancora in volo”, l’11 gennaio scorso.

Una bellezza intima e profonda fatta di emozione condivisa, di socievolezza, gentilezza, stupore per la vita, sete di amore, necessità di pensiero.

Si apre il sipario: lo spettacolo è fantasmagorico per la pluralità di elementi che si alternano con rapida vivacità. calde tonalità, gradazioni cromatiche che si succedono, toni di più strumenti giungono allo spettatore in un sol suono con forte effetto sisnestetico che fa vibrare il corpo, la mente, l’anima dell’artista in sintonia con quella dello spettatore.

Ranieri canta e narra la storia in cui tutti i presenti si riconoscono, intreccia fili, avvolge nastri, crea la rete umana necessaria con uno spettacolo in cui è Massimo contro tutti, è uno e centomila; si muove tra racconti e monologhi senza esclusioni di interessi, accreditandosi l’appellativo di artista intergenerazionale.

Il suo è un incontro con e per gli altri. Nei movimenti, nel rapportarsi ai componenti dell’orchestra, agli spettatori traspare il forte legame che egli ha, da sempre con la dimensione del teatro. La sua maniera di recitare ci fa pensare al metateatro: pur se non scende tra il pubblico, il palcoscenico non è più un limite divisorio poiché si presenta, si confessa, si dona agli spettatori; scende empaticamente dal palcoscenico per entrare nel cuore di chi lo ascolta.

L’idea del sogno espressa dal titolo dello spettacolo è fortemente connotata da una visione positiva: tutti i suoi sogni sono intesi come speranza che qualcosa cambi nel mondo.

Il racconto del sognatore diventa una creazione, un modo di elaborare e trasformare lo sciame di esperienze sensoriali che diventano pensiero di un mondo migliore.

Ranieri narra la sua storia con furore istrionico e funambolesco; il suo volto è una maschera che raccoglie insieme tutte le più umane espressioni: uno sguardo sognante, la gestualità coinvolgente, una mimica scattante, la lentezza pesante che si alimenta di riflessioni, la verità e l’immaginazione, la realtà e il sogno.

Il sogno diventa divinazione, una divinazione che viene da fuori e che riguarda il futuro per diventare messaggio e augurio di più partecipazione, più creatività, più natura, più pensiero, più amore, più sogno, perché sognare è come andare in bicicletta, come innamorarsi ancora, basta ricominciare.

 

 

 

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

LA TUA PUBBLICITÀ SU
CAMPANIALIFE.IT?


INVIA UNA MAIL a
info@campanialife.it

Most Popular

Recent Comments