19.8 C
Salerno
sabato, 22 Giugno 2024
HomeItinerariL’Hortus Magnus a Caserta…in giro per giardini, dimore storiche e rarità botaniche.

L’Hortus Magnus a Caserta…in giro per giardini, dimore storiche e rarità botaniche.

di Clotilde Baccari

L’Hortus Magnus, associazione salernitana, opera sul territorio da oltre un ventennio, proponendosi come finalità associative la conoscenza del mondo vegetale ed il rispetto per l’ambiente, per il paesaggio naturale e quello storico. Nel corso di tanti anni di attività si sono organizzati viaggi sul territorio nazionale alla scoperta di giardini storici e moderni e di eventi di florovivaismo di qualità ma anche  percorsi all’estero con visita ai più famosi giardini inglesi, al Chelsea Flower a Londra, ai campi di lavanda in  Provenza. Dopo i  due anni di pandemia, in cui le attività  dell’associazione sono state tenute soltanto on line, in quest’anno sociale  si è ritrovato il piacere di riprendere le escursioni sul territorio provinciale e regionale per apprezzarne le bellezze e le ricchezze.

 

La più recente visita  è stata quella al giardino del Palazzo Cocozza di Montanara, sito in Piedimonte di Casolla in provincia di Caserta: nostra guida di eccezione è stato l’architetto Nicola Tartaglione. Costantemente alla ricerca dell’armonia e di una bellezza senza tempo, conoscitore  ed esperto di giardini, da sempre  grande amico dell’Hortus  Magnus, Nicola  Tartaglione, è vice presidente dell’Associazione Dimore Storiche sez.Campania e fondatore della associazione GIA.D.A.,giardini e dimore dell’armonia, organizzazione culturale senza scopo di lucro  ma realizzata e cresciuta nella convinzione che l’amore e la conoscenza dei luoghi ne favorisca la conservazione, li preservi dal degrado e dall’abbandono. Infatti è grazie all’impegno di questa associazione  se possiamo ancora oggi  godere di straordinarie ricchezze del passato fruibili ancora nel presente .

Il palazzo dei Marchesi Cocozza di Montanara è situato nel borgo medievale di Piedimonte di Casolla, nella zona pedemontana, lungo l’antica strada che conduce a Casertavecchia; esso segue storicamente le stesse vicende dell’intero complesso cui è annesso, costituito dal palazzo del quindicesimo secolo, dalla cappellina e dal giardino esteso per circa un ettaro. A metà dell’Ottocento la marchesa Luisa Cocozza eseguì la ristrutturazione della proprietà per passarvi buona parte dell’anno,  imprimendo alla casa e al giardino il timbro eclettico dell’epoca e  trasformando il sito in una residenza di villeggiatura.

Entrare  nel giardino di palazzo Cocozza significa entrare in un paradiso in cui si viene travolti da effluvi, delicati ed inebrianti al tempo stesso: essenze mediterranee dal profumo intenso insieme ad agrumi e siepi formali, lo scorrere dell’acqua che, proveniente  dall’acquedotto Carolino, alimenta una ampia e antica  vasca, la terrazza, l’orto-giardino, la secolare magnolia, l’arancet, il maestoso glicine  concorrono  a una straordinaria ma rasserenante festa di colori  fino alla  serra, concepita come Winter Garden, che  domina, con la sua imponente architettura, la parte alta del giardino che con i suoi 10.000mq, attraverso cinque  livelli  e le diverse zone che lo caratterizzano.

 

Il giardino regala al visitatore  scorci e prospettive botaniche sempre nuovi, arricchiti da elementi decorativi architettonici che ne esaltano la dimensione romantica: alberi secolari fanno da sfondo ad arbusti e piante erbacee, in una mescolanza di forme, colori e fragranze, invitano a tralasciare il magma quotidiano  e ad abbandonarsi al suono dell’acqua  che attraversa le  vasche e  le fontane, donando un’esperienza sensoriale completa.

Le aiuole, disegnate a modello di quelle preesistenti, riproducono in maniera simmetrica lo stesso schema del giardino all’italiana originario ;anche qui siepi basse e finemente modellate racchiudono rose e  piante erbacee libere di crescere. Un  bosco di lecci secolari, volto a delimitare il perimetro del giardino irrorato dal  sistema di irrigazione originariamente adottato, dalla cisterna principale, addossata al muro di cima del livello più alto, che consente all’ acqua  di scendere il  declivio naturale del terreno scorrendo  in canaline di tufo fino a raggiungere il boschetto e le vasche di raccolta. Tutto è un inno all’armonia e alla bellezza, elementi che rendono ai soci e ai simpatizzanti dell’Hortus Magnus queste divagazioni alla quotidianità, uniche, affascinanti ed indispensabili per ritrovare il giusto equilibrio che solo la natura può fornirci.

 

 

È possibile visitare solo il giardino

Orari di apertura Stagione 2023

Dal 16 aprile al 29 ottobre, tutte le domeniche
Visita guidata su prenotazione ore 10:00, 11:00, 12:00

Per prenotazioni e ticket consultare il sito: www.grandigiardini.it/mobile/giardini-scheda.php?id=269

 

Immagini tratte dal sito ufficiale de Dimore Storiche italiane https://www.dimorestoricheitaliane.it/dimora/palazzo-cocozza-di-montanara/

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

LA TUA PUBBLICITÀ SU
CAMPANIALIFE.IT?


INVIA UNA MAIL a
info@campanialife.it

Most Popular

Recent Comments